Cerca
Filtri
Chiudere
RSS

I post taggati con "macchine agricole"

Trattori e macchine agricole: il mercato italiano torna a sorridere

Il mercato italiano delle macchine agricole torna a registrare un significativo segno più nei primi mesi del 2017, dopo una lunga fase di recessione coincisa con l’inizio della crisi economica dell’ultimo decennio. I dati forniti sulle immatricolazioni da FederUnacoma – la Federazione Nazionale Costruttori delle Macchine Agricole – presentano infatti uno scenario completamente differente da quello di un anno fa.

 

Nel periodo gennaio-maggio di quest’anno cresce il mercato delle trattrici con un +7,2% delle immatricolazioni (531 in più) rispetto allo stesso periodo dell’anno scorso, ma anche quello delle mietitrebbie con un +7,1% (91 in più). Ma quest’ultime non sono le sole ad aver registrato una crescita importante: significativa è anche quella che riguarda le trattrici con pianale di carico (+1,3%), rimorchi (+2,3%) e sollevatori telescopici (+13,2%). Insomma, un comparto che pare abbia invertito la rotta completamente.

 

mercato vendite trattori agricoli

 

Ad eccezione di quello francese, che continua a registrare un calo preoccupante in termini di produzione e di vendite, quello italiano è un mercato che sta seguendo il trend di crescita positivo del resto d’Europa: sono infatti in rialzo anche le quotazioni di Paesi come Spagna, Germania, Regno Unito e Belgio.

 

L’incremento delle immatricolazioni nel nostro Paese, secondo FederUnacoma, è da considerare quasi fisiologico dopo anni di continua recessione, anche se un impulso importante alla crescita è arrivato anche grazie ai bandi regionali di accesso dei fondi Psr. Tuttavia, è prevista una contrazione delle vendite proprio nei mesi centrali dell’anno a causa delle gelate invernali avute lo scorso inverno e, soprattutto, per la siccità che sta mettendo in ginocchio l’agricoltura in questo periodo. Ma la flessione dovrebbe essere temporanea, perché dall’autunno ci si aspetta una conferma del trend di crescita registrata nella prima parte del 2017. Determinanti saranno per FederUnacoma gli incentivi Inail per l’acquisto dei mezzi di nuova generazione.

 

Curioso, infine il dato che riguarda le macchine agricole usate, che nel 2016 sono state più vendute rispetto a quelle nuove (27.946 trattrici usate  a fronte di 18.341 trattrici nuove, con un'età media di poco inferiore ai 20 anni).

 

Alessandro Farucci

Macchine agricole, l’Italia si conferma leader della produzione nel mondo

L’Italia si conferma ancora una volta un Paese di eccellenze nel panorama economico mondiale con un marchio, quello del “Made in Italy”, che è ormai diventato sinonimo di prestigio e qualità. Un successo, però, che questa volta non riguarda i settori tradizionalmente vincenti per il nostro Paese, come moda ed enogastronomia, ma che si estende anche ad altri comparti, a dimostrazione della capacità imprenditoriale delle nostre imprese: il marchio italiano, infatti, è primo anche nel settore trattori e macchine agricole.

 

La conferma arriva direttamente dalla V edizione del “Best Seller Award”, un riconoscimento assegnato ogni anno da Fieragricola Verona di concerto con la rivista “Macchine Trattori” nel corso di Fiera Agricola Day della città scaligera. Sono tutti italiani i marchi che si sono aggiudicati quest’anno il prestigioso premio sulla base delle immatricolazioni relative al 2016.

 

Italia prima nella produzione di macchine agricole

 

Nella “Top 10” della classifica generale, infatti, le posizioni al vertice sono occupate dai colossi della meccanica agricola nazionale, ovvero New Hollande, Landini, Same e Goldoni. Strepitoso è ancora una volta il successo ottenuto da New Hollande, che per il quinto anno consecutivo si è aggiudicato il primo premio assoluto grazie alle 333 unità vendute nel 2016 del modello T4.95F.

 

Marchi autorevoli come quelli che propone Cordini srl, azienda storicamente specializzata nella vendita macchine agricole nuove e usate, in grado di commercializzare macchinari di diversa tipologia, tutti altamente innovativi e di qualità. Ma quello delle imprese costruttrici italiane è soprattutto un successo di livello internazionale: l’80% della produzione di trattori, infatti, è destinata al mercato estero, a conferma della scelta degli operatori di settore di tutto il mondo di prediligere la qualità e l’affidabilità dei nostri prodotti.

Alessandro Farucci

Nasce Mediterre.bio, una realtà italiana tutta biologica

Si chiama Mediterre.bio il nuovo alleato dell’agricoltura biologica in Italia, una realtà agricola nata a difesa dei prodotti bio di qualità e formata da produttori e cooperative di diverse regioni italiane,  specializzate soprattutto nella produzione di grano e olio extravergine d’oliva. Un progetto imprenditoriale di portata nazionale al quale hanno aderito alcuni grandi protagonisti della coltivazione biologica, tra i quali spiccano Alce Nero (leader del settore), la storica Cooperativa Agricola Emmaus e Finoliva (volano nel settore olivicolo), giusto per citarne qualcuno, e al quale Cordini srl, azienda con esperienza decennale nella vendita di attrezzature agricole, guarda con particolare interesse.

 

Puglia, Basilicata, Sicilia, Calabria, Emilia-Romagna e Toscana per complessivi 54.110 ettari di terra: sono questi i dati a cui ruota attorno questo progetto, che accomuna produttori, molini e distributori. Ci si concentrerà principalmente sulla produzione di olio, grano duro e grano Senatore Cappelli, ma l’intento dei soci è sicuramente quello di puntare in seguito anche ad altre coltivazioni. Il sodalizio è stato ufficialmente presentato e formalizzato lo scorso 10 ottobre presso la Masseria Antonia De Vargas di Foggia, nominata sede legale di questa unione. E non è un caso che sia stato scelto proprio il capoluogo dauno come sede, una terra più volte finita sotto i riflettori per la questione caporalato nei campi dai drastici risvolti sociali.

 

 

Agricoltura biologica italiana

 

Lo ha sottolineato anche il viceministro alle Politiche Agricole e Forestali – Andrea Olivero – intervenuto all’inaugurazione, secondo il quale l’agricoltura deve assumere un ruolo di responsabilità sociale per valorizzare un modello di welfare agricolo. Un obiettivo che può essere raggiunto anche grazie alla spinta e al sostegno delle istituzioni nei confronti di chi crea queste forme di partecipazione. Oltre al viceministro, sono poi intervenuti anche l’europarlamentare Elena Gentile e i più importanti rappresentati del settore.

 

Mediterre.bio, insomma, non è semplicemente una filiera all’insegna dell’agricoltura biologica, ma è anche un modello di impresa partecipata il cui obiettivo è anche quello di incrementare il numero di filiere in questo settore, pianificando investimenti e puntando alla sicurezza del lavoro. E la sicurezza in questo ambito lavorativo è data soprattutto dall’efficienza e la qualità delle macchine agricole impiegate, che sono capaci di fornire risultati elevati in termini di produttività e preservare, nel contempo, le condizioni lavorative e di salute degli agricoltori.

 

Alessandro Farucci

Cordinisrl.com è anche Store: scegli il modellino in scala delle macchine agricole preferite

Per accontentare la clientela non basta solo rispondere in maniera soddisfacente alle sue richieste, ma è importante anche sorprenderla. Cordinisrl.com è uno dei pochi negozi online in Italia in grado di fare questo, grazie a un’offerta completa che si arricchisce giorno dopo giorno di nuovi elementi. Abbiamo più volte sottolineato la vastità della sua gamma di macchine agricole e giardinaggio, pensata per i coltivatori e le imprese edilizie di ogni genere; così come è utile ricordare il vantaggiosissimo servizio di usato sicuro, con occasioni davvero imperdibili, e quello altrettanto conveniente e importante di noleggio.

 

Ma come dicevamo, Cordinisrl.com è un e-commerce capace di stupire i suoi clienti con novità sensazionali, come ad esempio la sezione Store presente al suo interno, ovvero lo spazio dedicato alla passione per il proprio lavoro. Lo Store, infatti, è una vetrina davvero curiosa dove è possibile scegliere il tuo modellino in scala CAT preferito. Sono ben 14 gli articoli che puoi trovare e acquistare sul sito, tutti rigorosamente fedeli al modello originale e curati nei minimi dettagli.

 

modellini in scala macchine agricole

 

Questi modellini sono prodotti di assoluta qualità perché interamente costruiti con metallo pressofuso e parti mobili, mente la cura dei dettagli è garantita dai particolari in plastica, per una vera e propria riproduzione in miniatura. Prendiamo ad esempio l’efficiente ESCAVATORE CINGOLATO CAT 5110B realizzato dalla Diecast Masters, con interno cabina e cilindri dei pistoni in plastica, tubi oleodinamici in gomma e cingoli in metallo, oppure il potente DOZER CAT D11R realizzato dalla stessa casa di produzione, o ancora l’agile e funzionale MINIPALA CINGOLATA CAT 297C MULTI-TERRAIN prodotta dalla Norscot, anch’essa con interno cabina e steli dei pistoni in plastica ma con cingoli gommati.

 

Insomma, se il modellismo è la tua passione e ami il tuo lavoro, visita lo Store di Cordinisrl.com. Tante le proposte di modellini in scala originali Cat riservate a prezzi davvero convenienti: solo in questo modo potrai avere sempre con te il macchinario che ti accompagna durante tutte le tue giornate lavorative.